Autore: Federico De Mercurio

Sul traguardo di Cuneo, Arnaud Demare, il 30enne transalpino della Groupama FDJ firma la terza vittoria in questa edizione rosa, portando a otto il suo tabellino totale di successi al Giro d’Italia, Chi sono gli artefici della sue vittorie? chi si cela dietro di lui? Proviamo ad analizzare i benefici di cui è portatore il treno, ha ancora senso averne uno ai giorni nostri? La concezione del treno, così come la definiamo oggigiorno è stato coniata negli anni 90, dal re leone; Mario Cipollini, che ne ha fatto una stile di vita e un modus operandi per il raggiungimento di…

Read More

La volata di ieri ha visto sfidarsi a colpi di watt due extraterrestri, Biniam Girmay e Mathieu Van der Poel, le due star del ciclismo moderno hanno praticamente creato un solco tra loro e il resto del gruppo, distante alcuni metri, alle loro spalle a regolare la volata degli “umani” ci ha pensato Vincenze Albanese. 26 anni ancora da compiere ,nonostante ancora la sua giovane età, il ragazzo campano festeggia la sua settima stagione tra i professionisti. Passato nel mondo dei grandi con la famiglia dei Reverberi, solo con il trasferimento alla Eolo-Kometa dello scorso anno sembra aver trovato l’ambiente…

Read More

Pochi giorni dopo la visita del nostro Giro d’Italia, l’Ungheria ha ospitato il suo personale giro a tappe (il giro dell’Ungheria – dal 11 al 15 maggio) , giunto all’edizione n°43 la breve corsa di cinque giorni prevedeva diversi arrivi per ruote veloci e un’ arrivo in salita. Un parterre al via di assoluto livello, ben 11 squadre World Tour. Le prime tappe, come da copione, si sono risolte a ranghi compatti, hanno messo la ruota davanti a tutti : Olav Kooij, due volte Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen. L’ultima tappa ha sorriso ai colori italiani, sull’arrivo in salita Antonio…

Read More

Eroe Pozzovivo: ringraziamo il piccolo scalatore lucano, se la nostra cara Italia non cola a picco. Ottime le prestazioni sull’Etna e sul Blockhaus (6°) che lo portano all’ottavo posto in classifica generale. La top 10 è alla portata, speriamo possa mantenere questo rendimento fino a Verona. Poca Italia: ancora nessuna vittoria di tappa per i nostri colori, Davide Gabburo coglie uno splendido secondo posto sull’arrivo di Napoli, altri piazzamenti ma poco altro, ci restano ancora due settimane per raddrizzare un giro partito a rallentatore. Nibali ci lascia, Ciccone non pervenuto! Nella sua Messina, il siciliano dell’Astana annuncia la fine della…

Read More

L’aria italiana sembra essere rigenerante per i due capitani storici della Groupama-FDJ. Entrambi si sono finalmente sbloccati nel bel paese a seguito di periodi travagliati e avari di vittorie. Arnaud Demare a questo Giro stampa il cartellino sull’arrivo di Messina e Scalea, aggiornando a sette il numero di sprint messi a segno alla corsa rosa (raggiunge Andre Greipel come numero di vittorie al Giro – davanti a lui solo Cavendish e McEwen come stranieri ad aver ottenuto il maggior numero di vittorie nel 21° secolo). Nel 2020 fece un filotto di ben cinque successi e conquistò per la prima volta…

Read More

Lasciata l’Ungheria e la Sicilia, la carovana rosa inizia una lenta risalita dello stivale. Se le prime tappe non ci hanno lasciato grandi scossoni in classifica, tra pochi giorni la battaglia per la conquista del trofeo senza fine entrerà nel suo vivo. Abbiamo deciso di proporvi 5 giornate clou, da segnarsi sul calendario. TAPPA 7: VENERDÌ 13 MAGGIO, DIAMANTE – POTENZA, 196 Km Un continuo saliscendi per la prima tappa appenninica, quattro gpm tra cui M.te Grande di Viggiano (6,6 km, 9,1%) e la Sellata a una ventina di chilometri dall’arrivo. Gran finale a Potenza con la strada che guarda…

Read More

Come da prassi, il primo arrivo in salita di una grande corsa a tappe ci lancia sempre qualche spunto su cui riflettere. Lasciando per un momento da parte le debacle più o meno attese di Nibali e Dumoulin, oltre al sorprendente ritiro del colombiamo Lopez, ci soffermiamo sull’ordine finale di tappa e in particolar modo sulla prestazione dei nostri giovani che concorrono per la maglia bianca. Siamo sulla stessa linea delle altre nazioni? ITALIA: 26° STEFANO OLDANI: è il nostro miglior giovane, per caratteristiche non è certo uno scalatore, grazie alla fuga del mattino è rimasto a lungo in avanscoperta…

Read More

Con la vittoria nella terza tappa del Giro 2022 (un digiuno durato 9 anni dalla corsa rosa), Mark Cavendish ha ottenuto la sua vittoria numero 160 nei professionisti, una storia iniziata nel lontano 2007, ben quindici anni fa. Il britannico entra a far parte nella top 5 dei corridori più vincenti di tutti i tempi, Mario Cipollini e Roger De Vlaeminck (161), Rik Van Looy (162). Eddy Merckx in prima posizione con 283 vittorie. Vista la sua secondo o terza giovinezza non ci sorprenderebbe se al termine di questo Giro possa mettere a segno altre perle e portarsi alle spalle…

Read More

Scorrendo l’albo d’oro dei vincitori del Giro d’Italia ci accorgiamo che l’ultima conquista azzurra risale al 2016, quando Vincenzo Nibali portò a casa per la seconda volta il trofeo senza fine. Cinque anni è il nostro personale digiuno che stiamo vivendo e che sembra portarci inesorabilmente verso il sesto. E se fosse realmente così? Siamo andati a ritroso nel tempo per scoprire l’astinenza più lunga della nostra nazione nell’albo d’oro, soltanto in due occasioni abbiamo avuto un arco temporale  di cinque anni senza successo (dal 1992 al 1996 e dal 1970 al 1974) , mai però abbiamo raggiunto il sesto.…

Read More

La prima tappa di questa edizione rosa prenderà il via dalla capitale ungherese, non avremo come consuetudine una cronoindividuale (prevista il secondo giorno, Budapest-Budapest di 9.2km) ma una tappa in linea con arrivo posto in cima ad uno strappo appena superato il centro abitato di Visegrad. I 195 km che dividono Budapest dall’arrivo saranno perlopiù pianeggianti in attesa del finale nervoso, lo strappo finale infatti sembra disegnato per uno scontro tra uomini da classiche (5.6km con una pendenza media del 5%) siamo ben lontani però dalle percentuali a doppia cifra dei muri fiamminghi, alcune ruote veloci potranno anche reggere le…

Read More