Donne: la Valcar Travel & Service riparte dall'Italia

Redazione - Ciclismoweb.net Lunedì 22 Febbraio 2021 News

Dopo aver affrontato un anno ricco di risultati e soddisfazioni, prosegue l’avventura nel ciclismo professionistico femminile internazionale di Travel & Service che per il secondo anno consecutivo affiancherà Valcar nel nome ufficiale del team. Ancora una volta “Valcar - Travel & Service” sarà la dicitura ufficiale di una squadra che conta tra le sue fila - tra le altre - campionesse del calibro di Martina Alzini, Elisa Balsamo, Chiara Consonni e Vittoria Guazzini, le quali, grazie alle loro gesta, hanno fatto conoscere il marchio Travel & Service in tutta Europa.

valcar 21Ma questa partnership è più di un semplice accostamento di nomi: è una vera e propria condivisione di principi, idee e progetti per questo 2021. Dalla volontà di puntare sulle giovani atlete italiane più talentuose alla cura meticolosa del settore giovanile (esordienti, allieve e junior), ma anche la scelta, ad esempio, di Desenzano sul Garda (13-21 febbraio) come sede del ritiro di rifinitura del team prima del debutto ufficiale del 27 febbraio all’Omloop Het Nieuwsblad (Belgio).

“Fare il ritiro in Italia e non andare all’estero è stato un piccolo gesto per dimostrare la vicinanza ad un settore, quello turistico italiano, in un momento difficile” raccontano Lucio Dognini e Livia Suardi, titolari di Travel & Service, azienda che opera anch’essa nel settore turistico. “Così come lo scorso anno, sposiamo il progetto sportivo di Valentino Villa, ovvero quello di dare la possibilità a giovani atlete italiane di poter fare ciclismo a livello professionistico e di supportare queste splendide campionesse nel percorso di avvicinamento alle Olimpiadi di Tokyo. Nel 2020 le Olimpiadi non ci sono state e sono state posticipate a quest’anno, ma ciononostante sono arrivati numerosi risultati. Le ragazze sono state, a dir poco, bravissime: Elisa Balsamo ha vinto due medaglie d’oro agli europei di pista (madison, omnium), una medaglia d’oro anche su strada tra le under 23, bronzo al mondiale nella madison senza dimenticare una vittoria bellissima nell’ultima tappa della Vuelta. Come non ricordare anche Martina Alzini: si è unita al nostro team a metà stagione e ha subito vinto ad Arcade e Bovolone e in pista è andata fortissimo. Infatti Martina ha vinto il titolo italiano nell’eliminazione e il bronzo nello scratch, ma il meglio di sé l’ha dato in ambito internazionale con l’argento nell’inseguimento individuale e nell’inseguimento a squadre. E quella gara dell’inseguimento a squadre è stata un’emozione. Vedere le nostre quattro ragazze Alzini, Balsamo, Consonni e Guazzini vincere l’argento e fare registrare il nuovo record italiano è stato incredibile. Perché anche Chiara Consonni e Vittoria Guazzini sono andate benissimo: Chiara ha vinto 3 medaglie d’oro ai campionati europei di pista ed è arrivata terza in una gara difficile come Plouay, mentre Vittoria è stata bravissima a conquistare l’oro nella madison agli europei su pista, l’oro nell’inseguimento a squadre under 23 e il bronzo al campionato italiano a cronometro. Sempre in pista sono arrivate soddisfazioni da Miriam Vece che ha vinto il bronzo nei 500 metri sia al mondiale che all’europeo e ha conquistato due tricolori sia nei 500 metri che nell’eliminazione. E poi c’è stata la prima vittoria di Silvia Pollicini a Racconigi e bellissimi risultati nel settore giovanile con Matilde Bertolini, campionessa italiana donne junior a cronometro e Beatrice Bertolini, Sofia Dognini, Marta Pavesi e Francesca Pellegrini, brave a conquistare l’argento al campionato italiano. Insomma, il 2020 è stato un ottimo anno e parlare, ripetere e raccontare di queste ragazze per rendere onore a queste atlete non è mai abbastanza”.

Articoli simili

 


Articoli Recenti