Emilia: Primoz Roglic firma uno strepitoso bis!

Redazione - Ciclismoweb.net Sabato 02 Ottobre 2021 Professionisti

Ordine d'arrivo:
1° Primoz Roglic (Jumbo Visma) 4h54'26"
2° Joao Almeida (Deceuninck Quick Step) a 3"
3° Michael Woods (Israel Start Up Nation) a 5"
4° Adam Yates (Ineos Grenadiers) a 10"
5° Remco Evenepoel (Deceuninck Quick Step) a 28"
6° Daniel Martin (Israel Start Up Nation) a 1'23"
7° Bauke Mollema (Trek Segafredo) a 1'45"
8° Diego Ulissi (UAE Team Emirates) a 1'46"
9° Ben Hermans (Israel Start Up Nation) a 1'50"
10° Nairo Quintana (Arkea Samsic) a 1'59"

Va allo sloveno Primoz Roglic (Jumbo-Visma) il 104° Giro dell’Emilia – Granarolo. Il fresco campione olimpico nella cronometro, grazie ad una splendida azione nel finale ha preceduto Joao Almeida (Deceuninck Quick Step), il portoghese già secondo lo scorso anno, e il canadese Michael Woods (Israel StartUp).
 
roglic emiliaLa gara si è accesa subito con un’azione avviata al km 15 da 9 atleti: Natnael Tesfazion (Androni Giocattoli), Andrea Garosio (Bardiani Csf Faizanè), Giovanni Carboni (Bardiani Csf Faizanè), Davide Bais (Eolo-Kometa), Joab Schneiter (Vini Zabù), Lorenzo Milesi (Beltrami Tsa Tre Colli), Matteo Baseggio (General Store), Paul Wright (Mg.KVis Vpm) e Filippo Dignani (Work Service), che hanno guadagnato un vantaggio massimo di 4’20” al km 44.
 
Il gruppo dei battistrada, condotto da un brillante Giovanni Carboni (Bardiani Csf Faizanè), è rimasto compatto fino alla salita della Medelana e, successivamente, si è ridotto fino a quando sono rimasti soli al comando i due portacolori della Bardiani Csf Faizané, Carboni e Garosio. Situazione invariata fino alla salita di San Luca che vede terminare la lunghissima azione di giornata.

Durante il secondo dei 5 giri previsti allungano sette atleti: Clement Champoussin (AG2R Citroen), Remco Evenepoel (Deceuninck QuickStep), Joao Almeida (Deceuninck QuickStep), David Gaudu (Groupama FDJ), Adam Yates (Ineos Grenadiers), Michael Woods (Israel StartUp), Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma) e Primoz Roglic (Jumbo-Visma).

David Gaudu (Groupama FDJ) è il primo a perdere terreno a causa di una foratura. Al via dell’ultimo giro il primo a staccarsi è Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma). Nelle fasi finali è stato Remco Evenepoel a tentare la soluzione di forza ma poi Primoz Roglic (Jumbo-Visma) ha risposto all’ultimo attacco del belga per andare ad imporsi su Joao Almeida (Deceuninck QuickStep). È Michael Woods (Israel StartUp) a chiudere il podio di questa splendida 104° edizione del Giro dell’Emilia – Granarolo.

 

 

 

Articoli simili

 


Articoli Recenti