Adriatica Ionica Race: la Eolo Kometa al via per essere protagonista

Federico De Mercurio Martedì 15 Giugno 2021 Interviste

fortunatoLa Eolo Kometa è uno dei team più attesi alla Adriatica Ionica Race. Il successo al Giro d'Italia centrato da Lorenzo Fortunato ha proiettato la giovane formazione Professional in un'altra dimensione. A parlare, alla vigilia della partenza da Trieste è il Team Manager Stefano Zanatta: "Siamo contenti di essere al via della AIR 2021, immagino anche gli sforzi e le difficoltà  di Moreno Argentin nell'organizzare la rassegna. Saranno tre giorni di gara per rifinire la prestazione in vista dei prossimi appuntamenti, l'evento si inserisce bene all'interno del calendario, poco  prima del campionato italiano. Non ci sono tante possibilità di correre in italia è già quindi una bella cosa essere qua al via. I percorsi sono misti e  accontentano tutte le tipologie di  corridori, dalle ruote veloci agli scalatori, inoltre è un grande opportunita anche per far correre le squadre “minori” che solitamente non trovano molto spazio nel calendario".

Un ritorno alle corse condito da una grande attesa: "Per noi che dopo il Giro non abbiamo più corso è il rientro alle gare, abbiamo Lorenzo Fortunato che ci ha dato grandi soddisfazioni alla corsa rosa, è riuscito a mantenere un po di condizione quindi sull’ arrivo della seconda tappa in cima al grappa punteremo forte su di lui così come per la classifica generale, per la prima tappa quella con arrivo ad Aviano puntiamo a fare un buon risultato con il duo Vincenzo Albanese e Luca Pacioni entrambi hanno un ottimo spunto veloce. La terza tappa con gli sterrati potrebbe far ancora la differenza ma verosimilmente la classifica sarà gia delineata alla fine della seconda giornata".

Un pò di scaramanzia non guasta mai e anche Zanatta non si sottrae alla legge della buona sorte: "Vogliamo continuare sulla falsariga di quello che abbiamo fatto al Giro, La corsa rosa ci ha dato la possibilità di sbloccarci in termini di risultato, per noi è stato molto importante essendo una squadra nuova che deve farsi largo con le World Tour."

Articoli simili

 


Articoli Recenti