Europei: Elia Viviani maestoso!

Redazione - Ciclismoweb.net Domenica 11 Agosto 2019 Professionisti

Ordine d’arrivo:
1° Elia Viviani (Italia) 3h30’52”
2° Yves Lampaert (Belgio) a 1”
3° Pascal Ackermann (Germania) a 8”
4° Alexander Kristoff (Norvegia) a 33”
5° Sam Bennett (Irlanda)
6° Michael Morkov (Danimarca)
7° Matteo Trentin (Italia)
8° Luka Mezgec (Slovenia)
9° Arnaud Demare (Francia)
10° Rudiger Selig (Germania)

Un anno dopo il trionfo di Matteo Trentin è ancora un italiano, Elia Viviani, a salire sul gradino più alto del podio della gara in linea che, oggi pomeriggio ad Alkmaar (Paesi Bassi), ha chiuso il programma dei campionati europei 2019.

arrivo vivianiIl trentenne italiano, campione olimpico in carica dell’omnium su pista, si è imposto in uno sprint a due, al termine di una gara particolarmente combattuta e tirata, precedendo Yves Lampaert (Belgio), mentre in terza posizione si è classificato il tedesco Pascal Ackermann.

La nazionale italiana è stata indubbiamente la più attiva nel creare la selezione nel corso del primo tratto in linea di 46 chilometri riuscendo dapprima a frazionare il gruppo per poi, durante le tornate conclusive del circuito di 11,6 chilometri, dar vita all’azione decisiva. A circa 65 chilometri dal termine, infatti, al comando si è formato un drappello di tredici unità composto da Langeveld (Paesi Bassi), Asgreen (Danimarca), Lampaert (Belgio), Mezgec (Slovenia), Baska (Slovacchia), Senechal (Francia), Lawless (Gran Bretagna), Selig e Ackermann (Germania), Consonni, Cimolai, Viviani e il campione europeo uscente Trentin (Italia).

A 25 chilometri dall’arrivo è stato proprio Elia Viviani a dare inizio all’azione decisiva con un attacco al quale hanno risposto prontamente Lampaert e Ackermann. Il terzetto di testa in perfetto accordo in breve ha guadagnato un margone di vantaggio che il gruppo, anche grazie alla presenza dei compagni di squadra dei fuggitivi, non è riuscito a chiudere.

Lampaert ha tentato la soluzione di forza a meno di tre chilometri dalla conclusione ma è stato raggiunto con grande prontezza da Viviani che, sul rettilineo d’arrivo, tra due ali di folla, l’ha preceduto per conquistare il successo. A completare il podio, distanziato di 9”, il tedesco Pascal Ackermann mentre il resto del gruppo, a 33” è stato regolato allo sprint dal campione europeo 2017 Alexander Kristoff (Norvegia) su Michael Morkov (Danimarca).

Articoli simili

 


Articoli Recenti