GIRO: a Bardonecchia Sir Froome fa saltare il banco!

Redazione - Ciclismoweb.net Venerdì 25 Maggio 2018 Professionisti

Ordine d'arrivo:
1° Chris Froome (Sky)
2° Richard Carapaz (Movistar) a 3'00"
3° Thibaut Pinot (Groupama FDJ) a 3'07"
4° Miguel Angel Lopez (Astana) a 3'12"
5° Tom Dumoulin (Sunweb) a 3'23"
6° Sebastien Reichenbach (Groupama FDJ) a 6'13"
7° Davide Formolo (Bora Hansgrohe) a 8'22"
8° Sam Oomen (Sunweb) a 8'23"
9° Patrick Konrad (Bora Hansgrohe)
10° Pello Bilbao (Astana)
11° Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida) a 8'29"
12° George Bennett (LottoNL Jumbo) a 8'38"
17° Gianluca Brambilla (Trek Segafredo) a 14'20"
18° Rohan Dennis (BMC) a 14'38"
42° Carlos Betancur (Movistar) a 34'28"
59° Giulio Ciccone (Bardiani CSF) a 35'18"
79° Simon Yates (Mitchelton Scott) a 38'51"

Classifica generale:
1° Chris Froome (Sky)
2° Tom Dumoulin (Sunweb) a 40"
3° Thibaut Pinot (Groupama FDJ) a 4'17"
4° Miguel Angel Lopez (Astana) a 4'57"
5° Richard Carapaz (Movistar) a 5'44"
6° Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida) a 8'03"
7° Pello Bilbao (Astana) a 11'08"
8° Patrick Konrad (Bora Hansgrohe) a 12'19"
9° George Bennett (LottoNL Jumbo) a 12'35"
10° Sam Oomen (Sunweb) a 14'18"

Chris Froome lo aveva promesso e ha mantenuto la parola. Il Giro d'Italia non è finito, anzi, la sfida per la maglia rosa di Roma è solo all'inizio. Una tappa vietata ai deboli di cuore quella andata in scena da Venaria Reale a Bardonecchia: pronti-via e il Team Sky ha pigiato subito sull'acceleratore costringendo Fabio Aru al ritiro dopo appena 41 chilometri e incassando la bandiera bianca di Simon Yates (Mitchelton Scott) naufragato tristemente nelle retrovie.

rosa froome2Mancavano 82 chilometri al traguardo, lo sterrato del Colle delle Finestre era appena iniziato, e Chris Froome si è lanciato da solo all'attacco: ancora da affrontare il Sestriere e l'arrivo sullo Jafferau ma nulla ha rallentato l'impresa di Chris Froome.

Un'azione travolgente che ha strappato più di tre minuti al rivale diretto, Tom Dumoulin, guadagnando un secondo alla volta, pedalata dopo pedalata sino a giungere sul traguardo di giornata dove è esplosa la gioia per una impresa che si conquista di diritto un posto nell'antologia delle due ruote.

Pesanti i ritardi di tutti i diretti concorrenti per la classifica finale: Dumoulin non crolla, Pinot, Lopez e Carapaz si salvano, scende dal podio Pozzovivo, dice addio ai sogni di gloria Simon Yates: ma non è finita, domani ci sono da scalare "solo" il Col Tsecore, il Col Saint Pantaleon e l'arrivo a Cervinia.

"Non ho mai fatto un attacco da così lontano. Ma stavo bene e sapevo che se volevo provare a vincere questo Giro d'Italia dovevo fare qualcosa di straordinario" ha spiegato Chris Froome dopo il traguardo. "L'ultima salita non sarebbe stata sufficiente per recuperare il mio ritardo in classifica generale. Il mio Giro era iniziato con molta sfortuna ma ho stretto i denti perchè sapevo che prima o poi sarebbe arrivato il mio momento. E questo momento è arrivato oggi".

LE MAGLIE
Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Chris Froome (Team Sky)
Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Elia Viviani (Quick-Step Floors)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Chris Froome (Team Sky), maglia indossata da Simon Yates (Mitchelton - Scott)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)






stage 19 giro

Articoli simili

 


Articoli Recenti