Giro di Sicilia: la prima è di Riccardo Stacchiotti!

Redazione - Ciclismoweb.net Mercoledì 03 Aprile 2019 Professionisti

Ordine d'arrivo:
1° Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria)
2° Manuel Belletti (Androni Sidermec)
3° Luca Pacioni (Neri Selle Italia)
4° Sergey Shilov (Gazprom Rusvelo)
5° Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates)
6° Iuri Filosi (Delko Marseille)
7° Marco Tizza (Amore & Vita)
8° Vincenzo Albanese (Bardiani CSF)
9° Damiano Cima (Nippo Vini Fantini)
10° Colin Joyce (Rally UHC)

Classifica generale:
1° Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria)
2° Manuel Belletti (Androni Sidermec) a 4"
3° Luca Pacioni (Neri Selle Italia) a 6"
4° Krister Hagen (Riwal) a 7"
5° Sergey Shilov (Gazprom Rusvelo) a 10"
6° Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates)
7° Iuri Filosi (Delko Marseille)
8° Marco Tizza (Amore & Vita)
9° Vincenzo Albanese (Bardiani CSF)
10° Damiano Cima (Nippo Vini Fantini)

Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) ha vinto in volata la prima tappa de Il Giro di Sicilia Open Fiber, da Catania a Milazzo di 165 km. Sul traguardo ha preceduto Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec) e Luca Pacioni (Neri Sottoli Selle Italia KTM), indossando la Maglia Gialla e Rossa di leader della Classifica Generale.

arrivo sicilia1BIl vincitore di tappa e prima Maglia Rossa e Gialla, Riccardo Stacchiotti, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: “La tappa è stata molto dura, dopo la salita ho sentito di avere una buona gamba e ho provato a fare una voltata a tutta, è un successo incredibile! Negli ultimi chilometri i miei compagni di squadra mi hanno portato nelle prime posizioni del gruppo, poi ho preso la ruota di Belletti e negli ultimi 200 metri ho dato tutto e sono riuscito a vincere!”

LA TAPPA DI DOMANI - Tappa divisa in tre parti ben distinte: pianeggiante, montagna, pianeggiante. Prima parte lungo la costa senza segnalazioni di rilevo. Seconda parte nell’entroterra in montagna fino a Geraci Siculo (GPM) e poi a Petralia Soprana. Si ridiscende fino alla costa dove la tappa prosegue pianeggiante su strade ampie fino all’arrivo di Palermo.

Finale di tappa con poche semicurve su fondo asfaltato senza ostacoli particolari da segnalare. Rettilineo finale di 600 m, largo 7,5 m in piano su asfalto.



Articoli simili

 


Articoli Recenti