Pista, Hong Kong: l'Italia chiude con l'oro di Martina Fidanza

Redazione - Ciclismoweb.net Domenica 27 Gennaio 2019 Pista

Velocità maschile:
1° Thomas Clarke (Australia)
2° James Brister (Australia)
3° Chao Xu (Cina)
4° Quentin Caleyron (Francia)

Madison maschile:
1° Nuova Zelanda (Sexton - Stewart) 33 p.
2° Australia (Welsford - O'Brien) 29
3° Francia (Thomas - Maitre) 21
4° Portogallo (Alves - Matias) 19
5° Svizzera (Marguet - Selenati) 14
6° Usa (Holloway - Hegyvary) 10
7° Italia (Bertazzo - Scartezzini) 6
8° Bielorussia (Shemetau - Tsishkou) 6
9° Russia (Ershov - Manakov) 5
10° Irlanda (English - Downey) 5

Keirin femminile:
1^ Wai Sze Lee (Hong Kong)
2^ Riyu Ohta (Giappone)
3^ Hoi Lee (Msp)
4^ Emma Hinze (Germania)
5^ Nicky Degrendele (Belgio)
6^ Tianshi Zhong (Cina)

Omnium femminile:
1^ Kirsten Wild (Olanda) 137 p.
2^ Laurie Berthon (Francia) 114
3^ Alexandra Manly (Australia) 112
4^ Letizia Paternoster (Italia) 108
5^ Lotte Kopecky (Belgio) 90

Scratch femminile:
1^ Martina Fidanza (Italia)
2^ Alex Martin Wallace (Australia)
3^ Jolien D'Hoore (Belgio)
4^ Ana Usabiaga (Euskadi)
5^ Justyna Kaczkowska (Polonia)

podio fidanzaL'Italia ad Hong Kong non smette di stupire. Nell'ultima giornata di gare di questa sesta tappa di Coppa del Mondo pista, ed è ancora un'azzurra a rendersi protagonista di giornata. E' Martina Fidanza, che a salire sul primo gradino del podio nello Scratch sembra proprio averci preso gusto: dopo la vittoria della settimana scorsa a Cambridge, sua anche oggi la medaglia d'oro di specialità conquistata con una bellissima volata finale contro l'australiana Alex Martin-Wallace e la belga Jolien D'Hoore, rispettivamente medaglia d'argento e di bronzo.Nell'omnium femminile, Letizia Paternoster sfiora il podio dopo un'esaltante sfida a tre.

Dall'analisi del CT Dino Salvoldi, la grande soddisfazione per l'oro di Martina Fidanza e la preziosa esperienza per Letizia Paternoster: "Martina si è dimostrata lucida, convincente e veloce. In una parola: brava! La vorrei più consapevole delle sue qualità ma... tempo al tempo. La gara dell'Omnium è stata fortemente condizionata da certe decisioni prese nelle prime tre prove. Nella corsa a punti abbiamo provato anche qualche alternativa tattica. Va benissimo così. E' tutta esperienza per Letizia".

Articoli simili

 


Articoli Recenti