Assemblea FCI: Dagnoni presidente; il 70% del nuovo consiglio federale è lombardo

Redazione - Ciclismoweb.net Domenica 21 Febbraio 2021 News

L'Assemblea elettiva della FCI di Roma si è conclusa con l'elezione di tutte le nuove cariche in vista del prossimo quadriennio. Oltre al presidente Cordiano Dagnoni entrano in Consiglio Federale altri sei componenti provenienti dalla Lombardia. Questa la composizione della dirigenza della FCI per il quadriennio 2021-2024:

Presidente: Cordiano Dagnoni
Vice Presidenti: Carmine Acquasanta, Ruggero Cazzaniga e Norma Gimondi
Consiglieri: Fabrizio Cazzola, Giovanni Vietri, Gianantonio Crisafulli e Fabio Forzini

Di seguito il racconto minuto per minuto di quanto avvenuto in Assemblea.

ASSEMBLEA FCI IN DIRETTA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE:

Ore 13.50
Questi gli eletti per quanto riguarda le altre cariche federali appena scrutinati:

Consiglieri degli affiliati:
Fabrizio Cazzola 66 voti
Giovanni Vietri 57 voti
Gianantonio Crisafulli 48 voti
Fabio Forzini 42 voti

Consiglieri degli atleti:
Chiara Teocchi
Giancarlo Masini 10 voti

Consiglieri dei tecnici:
Serena Danesi 14 voti

Collegio dei Revisori:
Simone Mannelli 111 voti

Organi di Giustizia:

1^ Sez. Corte d'appello:

Presidente:
Carlo Cappanelli

Componenti:
Jacopo Alberghi
Alessandro Magni
Antonio Gatti
Angela Busacca

2^ Sez. Corte d'appello:

Presidente:
Barbara Baratto

Componenti:
Giovanni Tomasoni
Bernardo Crocetti
Miriam Zanoni
Francesco Augello


1^ Sez. Tribunale Federale:

Presidente:
Salvatore Minardi

Componenti:
Alessia Beghini
Patrich Rabaini
Stefano Gianfaldoni
Simeone Oronzo

2^ Sez. Tribunale Federale

Presidente:
Andrea Leggieri

Componenti:
Angelo Attanasio
Daniela Gobat
Serena Imbriani
Lucia Bianco

Ore 12.30
Riprendo le votazioni. In un solo turno i delegati saranno chiamati a votare per: Consiglieri, organi di giustizia e presidente dei revisori dei conti

Ore 12.00
Questo il risultato del voto per i vice-presidenti:
Carmine Acquasanta: 77 voti
Ruggero Cazzaniga: 63 voti
Norma Gimondi: 63 voti
Dario Broccardo: 55 voti
Bruno Battistella: 54 voti
Maurizio Ciucci: 54 voti
Salvatore Meloni: 17 voti
Gianluca Liber: 16 voti
Cinzia Simonelli: 7 voti
Giuseppe Libonati: 0 voti

Risultano quindi eletti:
Carmine Acquasanta - Vice-Presidente Vicario
Ruggero Cazzaniga - Vice-Presidente
Norma Gimondi - Vice-Presidente

Ore 11.25
L'Assemblea riprende i lavori con l'elezione dei vice-presidenti e dei consiglieri.

Ore 11.20
Questo il risultato del voto per il ballottaggio per il presidente della FCI:
Cordiano Dagnoni, voti: 128
Silvio Martinello, voti: 96 
Cordiano Dagnoni è il nuovo presidente della Federazione Ciclistica Italiana

Ore 11.15
Operazioni di voto per il ballottaggio concluse. A breve il verdetto finale.

Ore 11.00
Sono riprese le votazioni. Si procede con il ballottaggio tra Cordiano Dagnoni e Silvio Martinello.

Ore 10.40
Questo il risultato del voto della prima votazione per il presidente della FCI:
Cordiano Dagnoni, voti: 78
Daniela Isetti, voti: 68
Silvio Martinello, voti: 83  

Schede bianche: 0
Schede nulle: 0

Ore 10.30
Urne chiuse. Tutti i delegati presenti in sala hanno votato. Ora si attende il verdetto.

Ore 9.50
Sono iniziate e proseguono le operazioni di voto in ordine alfabetico per Regione. Siamo al voto dei delegati della Lombardia

Ore 9.31
Dopo gli interventi dei candidati non ci sono state repliche. Viene data comunicazione dei dati finali relativi alla composizione dell'assemblea elettiva:
Numero dei delegati in rappresentanza degli affiliati: 184
Numero dei delegati in rappresentanza degli Atleti: 19
Numero dei delegati in rappresentanza dei Tecnici: 26

Totale dei delegati: 229 su 243 (94,24 % degli aventi diritto a voto). Maggioranza per l'elezione del presidente quindi stabilita a 115 preferenze.

Ore 9.28
Silvio Martinello esordisce con i ringraziamenti a Renato Di Rocco rivendicando un ruolo attivo nell'elezione al primo mandato del presidente uscente. "Grazie Presidente, dopo le nostre strade hanno preso percorsi diversi ma il riconoscimento e la stima per il dirigente resta".

"Ho condotto una campagna decisa e diretta perchè avevo la necessità di farlo per comunicare i messaggi necessari per imporre una svolta alla FCI. Un cambiamento che deve iniziare con un approccio nuovo: la figura chiave del presidente dovrà rappresentare il collante tra le varie figure" ha sottolineato Martinello.

"Oggi termina un epoca, 16 lunghi anni del presidente di Renato Di Rocco. Questo periodo è stato caratterizzato da politiche divisive che hanno impoverito il nostro movimento. Abbiamo avuto la netta sensazione che sia stato un percorso privo del necessario dialogo con la base che invece continua ad essere importante. Oggi avete la possibilità di scegliere tra la continuità con il passato e dall'altra una nuova visione fondata su dialogo e trasparenza, dove ognuno potrà esprimere il proprio pensiero" ha illustrato il padovano.


"In questi lunghi anni si è agito spesso con lentezza o si è deciso di non agire. La base oggi vi chiede coraggio e vi chiede di aprire la porta al cambiamento per dare un futuro diverso al nostro ciclismo" ha concluso Martinello. 

Ore 9.23
"Ho deciso di candidarmi perchè mi sento uno di voi. E adesso vi spiego il perchè" ha esordito Cordiano Dagnoni prima di elencare il proprio curriculum personale e federale. "Ho dato e ricevuto tanto. Questo percorso mi ha portato oggi qui davanti a voi e voglio condividere il mio motto: i fatti più delle parole. La concretezza è una delle caratteristiche che mi contraddistingue" ha aggiunto Dagnoni che ha proseguito illustrando i punti salienti del proprio programma. "Il cuore la passione e soprattutto la competenza ci guideranno per il futuro della Federazione, oggi voi avete una grande responsabilità, quella di scegliere per il futuro della FCI".

Ore 9.18
Questo l'appello di una Daniela Isetti visibilmente emozionata ma serena: "Non parlero del programma perchè in questo periodo abbiamo passato molte ore su zoom per presentarlo. Abbiamo aperto il libro dei sogni per una Federazione che sappia guardare ai giovani. Sapete quanto ho girato, quanto sono stata presente perchè io vivo e sono da sempre nel movimento di base. In questi anni ho avuto la possibilità di conoscere i meccanismi federali e oggi mi sento pronta e sono contenta di aver fatto questa scelta supportata da tante persone che ho incontrato nel mio cammino e supportata dalle conoscenze e dalle esperienze che ho maturato. Tutto questo mi ha portato ad essere tranquilla nel propormi in questo ruolo. Non sono mai stata polemica, mi sento di dire solo una cosa: anche questa notte mi sono arrivati messaggi per chiedermi se sono manovrata dal presidente uscente. Io ho una autonomia intellettuale che non consente a nessuno di manovrarmi se non la passione per il ciclismo. Credo che dovremo rinnovarci da qui".

Ore 9.15

Iniziano gli interventi dei candidati presidenti; l'ordine di intervento estratto a sorte, per l'ultimo appello di cinque minuti ciascuno, sarà: Daniela Isetti, Cordiano Dagnoni e, per ultimo, Silvio Martinello.

Ore 9.13
C'è la prima notizia di giornata comunicata dal Presidente dell'Assemblea: Fabio Emilio Perego ha ufficializzato il ritiro della propria candidatura a presidente per sopravvenuti motivi ed impegni personali.

Ore 9.10
Questi gli organi assembleari proposti dal presidente Di Rocco e accolti positivamente dall'Assemblea Elettiva:
Presidente: Avv. Massimo Coccia
Vice Presidente: Lino Secchi
Segretario: Marzia Piccioni
Scrutatori: Corrado Cozzani (Liguria), Ezio Piovesan (Veneto), Domenico Del Vecchio (Puglia), Mauro Zinetti  (Lombardia) e Barbara Barbieri (Emilia Romagna). Quest'ultima sarà il presidente del collegio degli scrutatori.

Ore 9.05
L'atteso intervento di Renato Di Rocco si è aperto nel segno dei complimenti alle nazionali italiane con un pizzico di commozione da parte del presidente uscente. L'appello finale di Di Rocco ai delegati: "Ricordatevi che siete espressione delle società e non appartenete a nessun'altro personaggio". Si procede con la nomina degli organi assembleari.

Ore 9.00
Si è aperta ufficialmente l'Assemblea Elettiva 2021. In apertura anche i saluti di Marco Villa in rappresentanza dei tecnici della nazionale.

Ore 7.45
Buongiorno dall'Hotel Hilton di Fiumicino. Il risveglio dei delegati è stato accompagnato da un tiepido sole. Tutto pronto per l'inizio dei lavori programmato in prima convocazione alle ore 8.00 e, in seconda (e più probabile) convocazione alle ore 9.00.


Articoli simili

 


Articoli Recenti