Firenze-Empoli: 30 squadre al via della classica d'apertura

Antonio Mannori Venerdì 26 Febbraio 2021 News

In 200 domani sabato nella Firenze-Empoli a caccia del prestigioso successo. Per i dilettanti Under 23 è il primo evento della nuova stagione, e quest’anno per le nuove norme tecniche la corsa organizzata dalla Maltinti Banca Cambiano, sarà a carattere nazionale, mentre domenica 28 febbraio scenderanno in gara in circuito anche i dilettanti élite nel 59° Gran Premio a Torre di Fucecchio che si svolgerà a porte chiuse.

ph 119X1948Sfide incrociate che da anni caratterizzano le prime due giornate in Toscana e che propongono anche questa volta motivi di interesse. Circa 200 gli under 23 che si sfideranno nella classica di apertura con partenza dal Piazzale Michelangelo (via ufficiale dopo 7 Km di trasferimento alle ore 13 da Galluzzo) ed arrivo in via Carraia a Empoli dopo 140 chilometri con sei passaggi dal breve “dente” di Monteboro e dalla salita di Monterappoli, oltre al “muro” di Casette a circa 5 Km dall’arrivo affrontato solo nel sesto ed ultimo giro. Un percorso destinato a sfoltire i ranghi e portare sul traguardo un gruppo ridotto con favoriti i velocisti o comunque gli atleti dotati di un buono spunto. Certo la rampa di Casette può essere ideale trampolino di lancio per un attacco, ma lo strappo è breve ed i vantaggi al culmine sono destinati ad essere minimi.

I PIU’ ATTESI - Trenta squadre saranno presenti alla corsa con un ben lotto di principali favoriti ad iniziare dal campione toscano Martin Marcellusi già vincitore di questa corsa allo sprint due anni fa. Con lui i suoi compagni di squadra Filippo Magli che corre sulle strade di casa, Molini, Kajamini.  Al via con fondate ambizioni anche Ferri, Gabriele Benedetti, Masotto, Nencini, Coati, Verre, Tolio, il velocista Cataldo. Spiccano anche i nomi di Butteroni, Rubino, Garibbo, Gimignani, Aposti, Moro, Pietrobon, Baroncini, Masi, Cassarà. In tema di Under 23 c’è poi da ricordare che la Toscana quest’anno ospiterà il Campionato Italiano in linea con il 65° Giro del Montalbano a Bacchereto di Carmignano, previsto per sabato 19 giugno organizzato dal gruppo sportivo locale e dall’Uc Seanese Corse. La gara era in programma nel 2020 a giugno, ma l’evento fu annullato per la pandemia e giustamente la Federciclismo ha rinnovato l’incarico organizzativo alla società toscana per allestire l’importante manifestazione che assegnerà la maglia tricolore.

LA RIVINCITA - Domenica a Torre su di un anello collinare di Km 3,900 da ripetere 26 volte. Venticinque le squadre al via per 140 atleti élite e under 23, con partenza alle ore 14, e dove nel 2020 Leonardo Marchiori che aveva vinto il giorno prima a Empoli realizzò uno splendido bis in volata. La gara sarà a porte chiuse essendo vietato l’ingresso al pubblico. Una gara solo per gli addetti ai lavori.

Articoli simili

 


Articoli Recenti