Decreto Rilancio /2: bonus bici solo in città, nasce il Fondo salva sport

Redazione - Ciclismoweb.net Giovedì 14 Maggio 2020 News

Nel Decreto Rilancio varato ieri sera dal Consiglio dei Ministri è inserito anche il tanto atteso "bonus bicicletta" di cui si è discusso nei giorni scorsi.

ph PHRS0918BICI, BONUS SOLO IN CITTA' - Una buona notizia per venditori e appassionati anche se la misura prevista dall'art. 205 presenta una importante limitazione: il bonus, infatti, sarà a disposizione solo per chi risiede nei capoluoghi di Regione, nelle città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia o nei Comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti.

Il "buono mobilità" pari al 60% della spesa sostenuta per l'acquisto di una bicicletta in misura massima di 500 euro si applicherà a tutte le biciclette acquistate dal 4 maggio al 31 dicembre. Si potrà acquistare qualsiasi tipo di biciclette, comprese quelle a pedalata assistita e i veicoli elettrici, come, ad esempio i monopattini elettrici.

Il “buono mobilità” può essere richiesto per una sola volta ed esclusivamente per una delle destinazioni d’uso previste.

FONDO SALVA SPORT - Per far fronte alla crisi economica dei soggetti operanti nel settore sportivo, il decreto legge inserisce con l'art. 211 una norma che prevede che una quota della raccolta delle scommesse sportive viene destinata sino al 31 luglio 2022 alla costituzione del “Fondo salva sport” su apposito capitolo dello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze, per il successivo trasferimento al bilancio autonomo della Presidenza del Consiglio dei ministri. Le suddette risorse saranno destinate a misure di sostegno e di ripresa del movimento sportivo.

SOSPESI I TERMINI ANCHE PER LE ASD - L'art. 131 del Decreto Rilancio ha, infine, prorogato i termini per i versamenti già sospesi dai precedenti decreti (ritenute d'acconto, IVA e altri tributi), fino al 16 settembre prossimo anche per le associazioni sportive.



Articoli simili

 


Articoli Recenti