400x90 boyaca

Giovedì 9 marzo, nella splendida cornice del Salone d’Onore del Coni a Roma, verrà svelato il 40° Giro d’Italia Under 23 Enel (ore 12), una corsa da sempre punto di riferimento nel panorama ciclistico italiano. Gli onori di casa spetteranno al Presidente del Coni Giovanni Malagò e interverranno il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco, il CT Strada Professionisti e Coordinatore delle Nazionali Davide Cassani e Marco Selleri, presidente della società organizzatrice Nuova Ciclistica Placci 2013.

photo scanferla 119X5890“Il ritorno di un Giro d’Italia dedicato alla categoria U23 è motivo di orgoglio oltre che segnale concreto che il territorio crede sempre di più e vuole investire nel ciclismo ed in questa categoria così importante perché anticamera del professionismo – dice il Presidente Di Rocco – Sarà una vetrina fondamentale per le nostre squadre ed un giro entusiasmante che raccoglierà consensi dal pubblico, sia per la bellezza di come è stato disegnato, sia per i valori atletici che scenderanno in campo”.

Così il coordinatore delle Nazionali, Davide Cassani: “Una corsa di cui si sentiva la mancanza e che aiuterà il nostro movimento under a crescere”.

Marco Selleri, presidente della società organizzatrice Nuova Ciclistica Placci 2013, racconta.
“Le radici del Giro della Pesca e Nettarina di Romagna hanno prodotto la ripartenza del Giro d'Italia Under 23. Sabato 24 maggio 2013, alla partenza della penultima tappa, la Cotignola-Palazzuolo sul Senio, il 19° Giro Nettarine venne onorato della presenza del nostro caro presidente Renato Di Rocco. Furono sufficienti poche parole per una domanda: "Potrebbe tutto questo tramutarsi nel Giro d'Italia Under 23?". Risposi:"Possiamo lavorarci e serve tempo". Quella tappa rimarrà nella storia del nostro piccolo Giro. Sulla Sambuca, la neve fece saltare l’arrivo sul passo del Paretaio e ci obbligò ad accorciare la gara. Fu la scelta più giusta per salvaguardare la salute dei corridori. Vinse Davide Formolo che alla fine conquistò il suo secondo Giro, con Antonio Nibali secondo e Davide Villella terzo, a testimonianza che la nostra corsa ha sempre promosso grandi corridori. Da quel giorno avevo due pensieri in testa: come portare il Giro Nettarine all’edizione numero 20 e da che parte farmi per rispondere alla domanda del presidente. Domenica 25 maggio anche il nostro CT Davide Cassani onorò l’arrivo dell’ultima tappa e come un agricoltore concima la pianta del pesco, allo stesso modo lui concimò quella domanda. La mia risposta fu sempre la stessa: “Possiamo lavorarci e serve tempo". Al 20° Giro Nettarine del 2015 il CT presenziò a due tappe e concimò nuovamente la pianta del pesco: “Hai visto Formolo? Ha già vinto una tappa al Giro dei professionisti e due anni fa era qui". Arrivò il 2016 e, insieme al mio gruppo di amici, decidemmo di fermarci per dedicare tutte le forze psicofisiche al progetto del CT: passare dalla Nettarina al Giro d'Italia Under 23. Ormai ci siamo, 400 giorni di lavoro per 7 giorni di corsa per una maglia rosa e una giovane promessa”.
 
Saranno presenti anche i presidenti delle regioni toccate dalla corsa: Stefano Bonaccini (Emilia-Romagna), Luca Ceriscioli (Marche) e Luciano D’Alfonso (Abruzzo).
Sarà l’occasione per presentare le sette tappe, le maglie e gli Sponsor della manifestazione in programma dal 9 al 15 giugno.

Articolo scritto da
Redazione - Ciclismoweb.net
Author: Redazione - Ciclismoweb.net

News per giorno

October 2017
Mo Tu We Th Fr Sa Su
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5