CTF: l'emozione di essere al via della Adriatica Ionica Race

Redazione - Ciclismoweb.net Mercoledì 17 Luglio 2019 News

Sarà un vero e proprio esame di maturità quello che attende a fine luglio il Cycling Team Friuli: la formazione continental bianco-nera ha ottenuto, infatti, l'invito alla Adriatica Ionica Race, breve gara a tappe classe UCI 2.HC, che scatterà mercoledì 24 luglio da Mestre per concludersi domenica 28 luglio a Trieste.

ctfAlla prova allestita con passione dall'iridato Moreno Argentin, infatti, prenderanno parte otto formazioni World Tour e nove team Professional a cui si aggiungeranno la nazionale italiana e, unica squadra continental, il Cycling Team Friuli.

"Per noi è un grande orgoglio poter essere al via di una competizione così prestigiosa: si tratta di un vero e proprio riconoscimento al valore dell'attività che abbiamo svolto in questo 2019 e delle ottime prestazioni offerte dai nostri atleti" ha sottolineato il ds Andrea Fusaz. "E' un appuntamento di altissimo livello, molto stimolante per tutta la squadra: veniamo da un periodo di gare molto intenso nel quale i nostri ragazzi hanno saputo ben figurare al Sibiu Tour, al Giro del Medio Brenta e agli Europei su pista. Sono certo che i nostri atleti sapranno sfruttare questa grande opportunità con la consueta determinazione e voglia di mettersi in luce".

ULTIMI RISULTATI - Anche in queste prime settimane di luglio il Cycling Team Friuli non ha mancato di mettersi in luce: al rientro dal Sibiu Tour che si è concluso con l'ottavo posto in classifica generale di Mattia Bais, sono arrivati il secondo posto nella cronoscalata Bologna-San Luca e il sesto al Giro del Medio Brenta entrambi ottenuti da uno straordinario Giovanni Aleotti.

In contemporanea, ai Campionati Europei su pista U23 di Gand, Jonathan Milan ha centrato un bellissimo quinto posto nell'inseguimento individuale, a cui si è aggiunta la quarta piazza degli azzurri nell'inseguimento a squadre. Buona anche la prestazione offerta da Matteo Donegà che ha chiuso al nono posto la corsa a punti.

Nelle prossime settimane Jonathan Milan e Matteo Donegà torneranno ad essere protagonisti nei velodromi di Ascoli Piceno e Pordenone per confermare le posizioni di prestigio conquistate dal team nel panorama della pista internazionale.

LA FORMAZIONE - Con queste premesse, il Cycling Team Friuli, dopo una settimana di preparazione specifica, si presenterà al via della Adriatica Ionica Race con una formazione giovane, agguerrita e decisa a ben figurare composta da:  Giovanni Aleotti, Mattia e Davide Bais, Emanuele Amadio, Massimo Orlandi e Nicola Venchiarutti. A questi atleti, i tecnici bianconeri, aggiungeranno un altro elemento che sarà scelto nei prossimi giorni con l'obiettivo di schierare al via di Mestre una formazione nelle migliori condizioni fisiche possibili.

"L'Adriatica Ionica Race rappresenta una sfida per tutta la nostra struttura che sarà chiamata a confrontarsi con il gotha del ciclismo mondiale. Già essere presenti al via per noi è un successo perchè, al primo anno di attività continental, avremo la possibilità di rappresentare la Regione Friuli Venezia Giulia ai massimi livelli del ciclismo. Per questo ci tengo a ringraziare gli organizzatori per l'opportunità concessa e che sarà preziosissima per la crescita di tutto il team" ha concluso il ds Renzo Boscolo.

Articoli simili

 


Articoli Recenti