Castellania: tecnici piemontesi al lavoro

Redazione - Ciclismoweb.net Venerdì 19 Ottobre 2018 News

Il prossimo 4 novembre, Castellania, a pochi mesi dai festeggiamenti per il Centenario della nascita del Campionissimo Fausto Coppi, si propone quale miglior location per organizzare l’incontro di aggiornamento dei Tecnici, tutti, del ciclismo piemontese e non solo.

photors R001534Il Comitato Regionale, nella persona del suo Presidente Gianni Vietri, ha colto l’opportunità di omaggiare i partecipanti al corso in una sede che è storia del ciclismo, un’aura che sicuramente stimolerà dibattiti e riflessioni in un borgo, genesi sportiva di tanti entusiasmanti momenti di questo sport.

A Castellania è possibile visitare la casa natale di Fausto e Serse Coppi: momento indimenticabile per il vasto pubblico di appassionati, tifosi e curiosi.

Il museo è dedicato all’aspetto più intimo e riservato di Fausto Coppi, dove i visitatori ritroveranno gli oggetti e l’atmosfera cara al Campionissimo, avendo così l’occasione di conoscere il Coppi privato. Adiacente alla Casa-Museo è presente un centro di documentazione in cui poter guardare tutti i filmati delle imprese di Fausto e Serse Coppi: scegliendo tra decine di filmati d’epoca quello che più ci interessa, in alternativa si può scegliere di far scorrere tutti i filmati presenti in archivio, dal primo all’ultimo.

Casa Coppi, una pregevole abitazione edificata nella seconda metà dell’800, viene acquistata da Domenico Coppi, padre di Fausto, subito dopo la Grande Guerra del ’15-’18. La struttura originaria comprendeva una casa di civile abitazione, composta da nove camere, poste su tre piani, con annesso fabbricato rurale con stalla, cascina e retrostante cortile. Venne modificata negli anni ’50 da Fausto che, per la comodità dell’anziana madre Angiolina, fece aggiungere una camera con servizio igienico al piano terra, sovrastata da un terrazzo coperto con porticato.

Il borgo di Castellania non è solo Casa Coppi, c’è ben altro che può emozionarci sulle orme del Campionissimo e del mondo del ciclismo che lo ha circondato e continua ad amarlo.
Dalla piazza Candido Cannavò si accede alla Cappelletta e al Mausoleo dei fratelli Coppi: meta per i ciclisti che arrivano in continuazione, anche da molto lontano a fare omaggio alla tomba di Fausto e Serse. Negli anni molti gruppi ciclistici, in arrivo anche da località distanti centinaia di chilometri hanno pedalato fino qua per portare il loro tributo
Castellania sta diventando piano piano sempre più un Santuario del ciclismo

Saranno numerosi i Tecnici partecipanti all’annuale aggiornamento organizzato dal Centro Studi Regionale Piemonte. Sono stati invitati per l’occasione i vertici federali e le Autorità locali, che saranno graditi ospiti nel porgere il loro personale saluto ai Tecnici presenti.

Tanti i temi sul tavolo , relazionati dai Docenti e Istruttori federali, eccellenze del Centro Studi Regionale, presieduto dall’inossidabile Mario Rampi.

Articoli simili

 


Articoli Recenti