Campionato Regionale Toscano - Fabbrica di Peccioli (Pi)

Redazione - Ciclismoweb.net Domenica 19 Maggio 2019 Juniores

Ordine d’arrivo:
1° Antonio Tiberi (Franco Ballerini)
2° Francesco Della Lunga (Stabbia)
3° Lorenzo Peschi (Big Hunter)
4° Francesco Madrucci (Fortebraccio)
5° Guido Draghi (Stabbia)
6° Alessio Riccardi (Franco Ballerini)
7° Gabriele Arzilli (Stabbia)
8° Samuele Gimignani (Work Service Romagnano)
9° Lorenzo Tedeschi (Casano)
10° Nicholas Norbis (Sc Capriolo)

Due azzurri, reduci con la Nazionale Italiana guidata dal c.t. Rino De Candido dalla Corsa della Pace nella Repubblica Ceca (Tiberi ha vinto due tappe e Della Lunga è giunto secondo in una frazione) ai primi due posti del 22° Trofeo San Rocco a Fabbrica di Peccioli valevole per il campionato toscano juniores.

Il magnifico podio della corsa pecciolese, è stato completato dal massese Peschi, miglior atleta del primo anno.

Dopo la conquista del titolo regionale a cronometro, Antonio Tiberi, laziale, del Team Franco Ballerini Due C, guidato dai tecnici Lenzi e Breschi, si è ripetuto conquistando anche quello in linea con un finale spettacolare dove ha mostrato una grande condizione. Era rimasto tagliato fuori dalla fuga di 22 corridori che ha deciso la gara, ma sulla salita di Peccioli a 8 Km dall’arrivo con tre atleti che si erano leggermente avvantaggiati, ha dato fondo alle sue energie ed ha fatto il vuoto. Ha lasciato il gruppo ha raggiunto e staccato i fuggitivi per andare a compiere una dirompente galoppata fino al traguardo dopo una folla immensa ha applaudito la sua prodezza ed il numero da parte di questo diciottenne di classe e talento.

Un degno e brillantissimo campione toscano, un giovane che è più di una promessa, per le sue qualità e doti. Al posto d’onore un ottimo Della Lunga che ha riconosciuto la superiorità del laziale, e comunque soddisfatto del secondo posto conquistato. Bravo Peschi che ha corso con intelligenza, cogliendo un ottimo terzo posto. Al campionato toscano 121 atleti di 19 squadre delle quali undici toscane. I 4 giri con la salita di Montelopio (la classifica del gran premio della montagna vinta da Lorenzo Martignoni della Casano Luna Abrasiv) hanno fatto poca selezione, ma alla distanza come sempre questo percorso sulle colline pecciolesi ha fatto la differenza.

Articoli simili

 


Articoli Recenti