VIDEO. Jun, Borgo Panica: assolo di Lorenzo Germani!

Redazione - Ciclismoweb.net Domenica 06 Ottobre 2019 Juniores

Iscritti: 174   Partiti: 142
Tempo: 2h26'20"   105 km   Media: 43,052 km/h

Ordine d'arrivo:
1° Lorenzo Germani (Work Service Romagnano)
2° Edoardo Zambanini (Campana Imballaggi Rotogal) a 20"
3° Francesco Busatto (Breganze Wilier Team)
4° Davide De Cassan (Ausonia Pescantina)
5° Federico Guzzo (Sanvendemiano Cycling Team)
6° Cristofer Pellegrini (Us Montecorona)
7° Andrea Busatto (Libertas Scorzè)
8° Alessandro Malisan (Danieli Cycling Team)
9° Marco Vettorel (Sanvendemiano Cycling Team)
10° Simone Raccani (Borgo Molino Rinascita Ormelle)



La 61^ edizione della classica Coppa Borgo Panica, messa in cantiere con la consueta passione dagli uomini del Veloce Club Città di Marostica presieduti da Giambattista Franco, ha premiato la Work Service Romagnano, senza dubbio la formazione che ha dimostrato di essere la più coraggiosa e combattiva sui continui saliscendi disegnati sulle colline di Marostica, Pianezze e Molvena.

ph A46Z1814La prova vicentina è stata caratterizzata da una fuga di 13 atleti che ha preso il largo dopo appena una quindicina di chilometri; da questi, ad allungare ulteriormente nel finale di gara, sono stati Samuele Gimignani ed Eric Paties Montagner (Work Service Romagnano) che hanno resistito all'inseguimento del gruppo.

Quando il plotone si è avvicinato al tandem di testa, però, a sorprendere tutti è stato proprio Lorenzo Germani che ha raggiunto i compagni di squadra al comando della corsa e ha rilanciato l'azione. Sulla salita finale Germani si è involato presentandosi così tutto solo sul lungo rettifilo d'arrivo marosticense dove ha potuto raccogliere l'applauso del folto ed appassionato pubblico che ha risposto in massa all'invito degli organizzatori del VC Città di Marostica.

Terza affermazione stagionale dunque per il laziale della Work Service Romagnano che, dopo il traguardo, ha sottolineato: "Questa vittoria ci voleva perchè da alcune settimane sentivo di stare bene. Oggi tutto è andato come avevamo programmato: devo ringraziare la squadra che ha lavorato per me e in particolare Eric Paties Montagner. Senza di lui non sarei riuscito a fare questa bella azione nel finale. La dedica è per la mia famiglia che mi è sempre vicina, per lo staff e per tutti i miei compagni di squadra" ha concluso Germani.

Entusiasti del rendimento dei propri atleti anche i direttori sportivi Biagio Conte e Matteo Berti che hanno aggiunto: "Questa è la seconda vittoria in una settimana per il nostro team: siamo partiti in sordina ma i ragazzi si allenano e gareggiano con entusiasmo anche in queste ultime settimane della stagione e i risultati li stanno ripagando appieno per il loro impegno. Prestazioni e vittorie come quella di oggi ci rendono fiduciosi in vista del 2020 quando potremo contare su di un gruppo con tanto talento e altrettanta esperienza maturata in questo 2019".



Articoli simili

 


Articoli Recenti