2^ Tappa - 41° Giro della Lunigiana - Fosdinovo (Ms)

Redazione - Ciclismoweb.net Sabato 03 Settembre 2016 Juniores


Ordine d'arrivo:
1° Vadim Pronskiy (Kazakhstan)
Km 116,9 in 2h52’37” alla media di 41,876
2° Samuele Battistella (Sel. Veneto)
3° Tadej Pogocar (Slovenia)
4° Alessandro Monaco (Sel. Puglia) a 5”
5° Evgenii Kazanov (Russia) a 8”
6)Primozic a 11”; 7)Innocenti A. a 15”; 8)Burocchi a 22”; 9)Ferri a 30”; 10)Faresin a 55”

Classifica generale:
1° Tadej Pogacar (Slovenia)
2° Evgenii Kazanov (Russia) a 8”
3° Samuele Battistella (Sel. Veneto) a 9”
4° Alessandro Monaco (Puglia) a 14”
5° Jaka Primozic (Slovenia) a 20”
6)Burocchi a 37”; 7)Innocenti A: a 50”; 8)Faresin a 1’04”; 9)Ferri a 1’04”; 10)Novikov a 1’11”

Ancora una vittoria straniera al Giro della Lunigiana, questa volta del kazako Vadim Pronskiy che sul traguardo in salita di Fosdinovo è riuscito a spuntarla nei confronti del brillante e splendido veneto Battistella giunto secondo.

Terzo e nuovo leader della classifica generale lo sloveno Pogacar, che è riuscito ad anticipare di 8 secondi il russo Kazanov che lo aveva battuto in volata nella prima giornata. Per gli italiani oltre al brillante Battistella, ora terzo in classifica con appena 9 secondi di ritardo, da segnalare la brillante prestazione fornita dal pugliese Monaco, dall’umbro Burocchi e dai toscani Andrea Innocenti, primo ora nella classifica dei giovanili e Ferri, oltre al veneto e figlio d’arte Faresin.

Un’altra tappa magnifica al Giro della Lunigiana, combattuta, veloce, e con una finale emozionante fino all’ultima pedalata.  Lungo la salita finale che portava a quota 480 metri si è infatti scatenata la bagarre tra i più forti e si è assistito a un finale di straordinaria intensità e bellezza che alla fine ha visto prevalere il kazako Pronskiy ma sullo stesso piano sia Battistella che Pogacar.

Domani ultima tappa da La Spezia a Ortonovo Paese, con 4 Km finali di costante ascesa. Una frazione lunga 113 Km, il via alle 9,30.  I primi cinque della classifica in venti secondi. C’è da giurare che sarà un’altra tappa di grande intensità e fino all’ultimo metro non conosceremo il vincitore di questo appassionante “Lunigiana 2016”.

Di Antonio Mannori

[banner]G-SILVIA[/banner]

Articoli simili

 


Articoli Recenti