18° Gp Corsa delle Pesche - Montelabbate (Pu)

Redazione - Ciclismoweb.net Domenica 21 Luglio 2019 Juniores

Iscritti: 114   Partiti: 88  Arrivati: 29
Tempo: 2h40'00"   106 km   Media: 39,750 km/h

Ordine d'arrivo:
1° Gidas Umbri (Team LVF)
2° Gianmarco Garofoli (Team LVF) a 1'42"
3° Sergio Meris (Team LVF)
4° Andrea Gatti (Team LVF) a 2'20"
5° Vittorio Aluigi (Sidermec Vitali)
6° Patrick Casadio (Team Alice Bike)
7° Matteo Corini (Team LVF) a 3'45"
8° Mattia Casadei (Team Alice Bike)
9° Antonio Rocco (Gulp Pool Val Vibrata)
10° Andrea Spreca (Scap Trodica di Morrovalle)

umbri arrivoGidas Umbri, 18enne di Borgo Santa Maria, ha vinto la 18^ edizione della Corsa delle Pesche, disputata a Montelabbate come terza ed ultima gara di una giornata interamente dedicata al ciclismo. Il portacolori del Team Lvf, alla seconda vittoria stagionale, già terzo il giorno precedente a Cepagatti (Pescara), ha attaccato a più di 50 km dall’arrivo, quasi al termine della prima parte pianeggiante di gara, dapprima insieme ad altri sedici corridori, poi selezionati sulla prima ripetizione dell’ascesa a Sant’Angelo in Lizzola. L’azione solitaria di Umbri è iniziata, infatti, proprio sulle prime rampe della salita, quando al traguardo mancavano quasi 40 km: salito a velocità record, ha scollinato con circa un minuto di vantaggio sui compagni Gianmarco Garofoli (tricolore in carica) e Sergio Meris, mentre all’inseguimento – staccati di due minuti – rimanevano sette corridori. Nel tratto pianeggiante antecedente l’ultima salita, la situazione rimaneva inviariata, e l’ultima ascesa diventava semplicemente una passerella. Al traguardo di Montelabbate, Umbri si presentava tutto solo con 1 minuto e 42 secondi su Garofoli e Meris, giunti in parata nell’ordine. A 2 minuti e 20 secondi tagliava il traguardo un terzetto, con Andrea Gatti, anch’egli della Lvf, che coglieva la quarta posizione davanti a Vittorio Aluigi (Sidermec F.lli Vitali) e Patrick Casadio (Alice Bike MyGlass). Seguivano, alla spicciolata, un’altra ventina di corridori, al termine di una gara tirata (quasi 40 di media oraria) e battuta dal classico solleone di luglio. Sul podio, al microfono di Ivan Cecchini, Gidas Umbri dedicava la vittoria alla squadra e alla sua famiglia, che ha visto il padre Massimo Umbri, titolare di Stemas, tra i principali sostenitori e promotori della manifestazione.

Articoli simili

 


Articoli Recenti