VIDEO, Castel D’Ario: Zorzan beffa Cretti sulla linea!

Redazione - Ciclismoweb.net Domenica 18 Agosto 2019 Juniores

Iscritti: 185  Partiti: 171   Arrivati: 70
Tempo: 3h11'12"  135,1 km  Media: 42,395 km/h

Ordine d'arrivo:
1° Federico Zorzan (Autozai Contri Omap)
2° Luca Cretti (Massì Supermercati)
3° Alessio Portello (Borgo Molino)
4° Emanuele Boselli (Villadose Angelo Gomme)
5° Matteo Fiaschi (Work Service Romagnano)
6° Samuel Quaranta (LVF)
7° Nicolò Tolomio (Sc Padovani)
8° Andrea D'Amato (Team Giorgi)
9° Riccardo Tolomio (Libertas Scorzè)
10° Flavio Santucci (Casano)



Finale ricco di emozioni per il 17° Gran Premio DMT Alé che con la regia organizzativa del Pedale Casteldariese dell'inossidabile Giuliano Solera ha visto al via ben 171 atleti in rappresentanza delle migliori formazioni del panorama internazionale.

ph A93R6392Una classica, quella di Castel d'Ario (Mn), che anche quest'anno ha confermato la propria vocazione allo spettacolo per la gioia dei tantissimi appassionati che hanno assiepato il lunghissimo rettifilo d'arrivo. Dopo una prima parte di gara vissuta sull'azione tentata da Stefano Paradiso (Giorgi), Gabriele Rioli (Nial Noceto), Marco Cao (Work Service) e Filippo Florian (Industrial Moro) che di comune accordo erano arrivati a guadagnare 1'30" sul resto della corsa, il gruppo è tornato compatto in vista dell'entrata sul circuito finale. Otto tornate nel corso della quale si è accesa la bagarre in testa al gruppo. Tanti gli attacchi sempre rintuzzati dalle squadre dei velocisti sino al suono della campana quando, a guadagnare 100 metri sul plotone è stato Luca Cretti (Massi Supercati). Il ragazzo in maglia rosso-grigio-blu è transitato al triangolo rosso dell'ultimo chilometro conservando 8" di vantaggio sugli inseguitori trainati però dalle maglie della Autozai Contri Omap.

La formazione scaligera ha portato il gruppo ad affrontare l'ultima curva con 100 metri di ritardo dal battistrada: da applausi il lunghissimo sprint di Federico Zorzan che ha permesso al ragazzo diretto da Mauro Bissoli di agganciare e superare Cretti proprio negli ultimi 30 metri. Vittoria che finisce quindi in terra veronese, medaglia d'argento che sa di consolazione per il generosissimo Luca Cretti e applausi anche per Alessio Portello (Borgo Molino) che chiude in terza piazza al termine di una gara scivolata via ad oltre 42 km/h di media.

ph A93R6461

Articoli simili

 


Articoli Recenti