Taino: il tricolore U23 è di Edoardo Affini

Redazione - Ciclismoweb.net Sabato 23 Giugno 2018 Elitè-U23




Iscritti: 179 Partiti: 165 Arrivati: 54
Tempo: 4h15’58” 174,6 km Media: 40,927 km/h

Ordine d’arrivo:
1° Edoardo Affini (Seg Racing) 
2° Alberto Dainese (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 9”
3° Michele Corradini (Mastromarco)
4° Luca Mozzato (Dimension Data)
5° Andrea Colnaghi (Palazzago)
6° Matteo Baseggio (Work Service)
7° Fabio Mazzucco (Trevigiani)
8° Francesco Messieri (Big Hunter) a 19”
9° Matteo Furlan (Iseo Rime Carnovali) a 24”
10° Simone Piccolo (Namedsport)

Uno contro tutti. E alla fine "Davide" ha battuto "Golia". E' un "Davide" di circa 2 metri, fisico da granatiere e volontà di ferro ma l'impresa compiuta quest'oggi merita tutti gli applausi del folto pubblico di Taino (Va): Edoardo Affini, mantovano, vincitore del Prologo del Giro d'Italia U23, si aggiudica il titolo tricolore e se lo porta in Olanda, alla Seg Racing Academy grazie ad una gara corsa con attenzione e ad una grande azione solitaria negli ultimi quattro chilometri di gara.

Sul podio con Affini salgono un generoso Alberto Dainese (Zalf) e il veloce Michele Corradini (Mastromarco) che regolano il drappello inseguitore giunto ad appena 9 secondi dal mattatore di giornata.

ph 119X5239LA CRONACA - Il Campionato Italiano Under 23 di Taino si conferma gara imprevedibile e nervosa: ricca di saliscendi e di curve che costringono il gruppo a continui rilanci. Dopo le prime due tornate evadono in una dozzina sulla quale rientrano una ventina di chilometri più in là un'altra trentina di atleti. E' questa l'azione che decide la corsa con il gruppo dei più attesi che rimane sempre troppo lontano per coltivare le proprie velleità di successo.

La bagarre che si sviluppa in testa alla corsa vede l'allungo di quattro atleti: Affini, Colonna, Abenante e Baseggio. Nel poker di fuggitivi il più attivo è il salernitano Pasquale Abenante (Zalf) che però viene sempre ripreso dai compagni d'avventura prima che, negli ultimi 10 chilometri sulla testa della corsa si riportino una ventina di corridori con tutti i migliori di giornata.

A questo punto Edoardo Affini completa il suo capolavoro personale: batte tutti sul tempo allungando a quattro chilometri dall'arrivo e sfruttando le proprie doti da passista difende con i denti i 10" guadagnati. Il tricolore è suo, agli altri restano solo le medaglie e qualche rimpianto. E per Affini, ora, ci sarà la possibilità di puntare alla doppietta nella prova contro il tempo che si disputerà a Civezzano (Tn) il prossimo 6 luglio.

UN PROF TRA GLI U23 - L'impresa di Affini merita di essere celebrata. Ma dopo il traguardo le riflessioni sono d'obbligo. Edoardo Affini, merito suo, ha avuto il coraggio di andare all'estero, tentare di crescere all'interno di una formazione continental di alto livello e, dopo essersi misurato in diverse gare con i professionisti, è tornato in Italia per prendersi una sonora rivincita.

Il già campione europeo juniores, solo nel 2018 ha già gareggiato a marzo nella Dwars Door West Vlaanderen (gara 1.1) in Belgio, a fine aprile nel Tour de Bretagne (2.2) in terra francese e a maggio il Grote Prijs Marcel Kint nuovamente in Belgio (1.1). Lo scorso anno aveva affrontato tra le altre, la Ronde Van Drenthe (1.1), la Koga Slag om Norg (1.1), il Tour Alsace (2.2), il Giro di Repubblica Ceca (2.1) e la Putte Kapellen (1.1). Per questo Affini pur essendo un Under 23, in un certo senso, è più vicino ai professionisti che ai dilettanti italiani. La sua vittoria nel Campionato Italiano non fa che replicare in territorio nazionale quanto si è già abituati a vedere ai campionati del mondo dove atleti professionisti e di formazioni continental vincono a mani basse le prove riservate agli Under 23. Si attende nei prossimi mesi la replica degli altri dilettanti italiani, che non sono comunque giunti molto lontani da Affini e che già in altre occasioni hanno dimostrato di potersela comunque giocare su tutti i terreni con i pari-età Pro e Continental.



Le squadre al via:
ARAN  CUCINE
A.S.D. CATTOLI ANDREA
A.S.D. CICLISTICA MALMANTILE
ASD G.C. SISSIO TEAM
BELTRAMI TSA ARGON 18 TRE COLLI
BIESSE CARRERA GAVARDO ASD
BIG HUNTER BELTRAMI TSA SEANESE
COLPACK
CREMONESE - GUERCIOTTI
CTFRIULI
DIMENSION DATA FOR QHUBEKA
FLY CYCLING TEAM
FORTEBRACCIO DA MONTONE
FUTURA TEAM-ROSINI
G.S. GAIAPLAST BIBANESE
GALLINA COLOSIO EUROFEED  A.S.D
GENERAL STORE BOTTOLI
GM EUROPA OVINI
GS MALTINTI LAMP. BANCA CAMBIANO
IAM EXCELSIOR CYCLING
ISEO SERRATURE RIME ASD
MASTROMARCO SENSI FC NIBALI
NAMEDSPORT - ROCKET
NORTHWAVE – COFILOC
OVERALL FGM TRE COLLI CYCLING TEAM
PETROLI FIRENZE HOPPLA' MASERATI
POLARTEC KOMETA
SANGEMINI - M.G. K VIS
SEG RACING ACADEMY
SPEEDER CYCLING TEAM
TEAM CERVELO
TEAM LAN SERVICE GROUP
TEAM PALA FENICE A.S. D.
TEAM STIPA MILANO
TRENTINO CYCLING TEAM U23
TREVIGIANI PHONIX HEMUS 1896
U.C. PREGNANA  TEAM SCOUT ASD
VC MENDRISIO
VIRIS-LOMELLINA-L&L-SISALMATCHPOINT
VPM PORTO SANT'ELPIDIO MONTE URANO
WORK SERVICE VIDEA COPPI GAZZERA
ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR

Il percorso:
Taino, Lentate V., Osmate, Cadrezzate, Barza, Cheglio, Taino (1° giro). Indi Tainenberg (GPM), Lentate V., Osmate, Cadrezzate, Barza, Cheglio, Taino da ripetere 9 volte.

alt taino

Articoli simili

 


Articoli Recenti