VIDEO: Astico-Brenta, l'arrivo alla moviola

Redazione - Ciclismoweb.net Giovedì 08 Settembre 2016 Elitè-U23

Iscritti: 137   Partiti: 123   Arrivati: 15
Tempo: 4h36’22”   198 km   Media: 42,986 km/h

Ordine d'arrivo:
1° Nicolò Rocchi (Zalf Euromobil Désirée Fior)
2° Davide Orrico (Team Colpack) *
3° Gian Marco Di Francesco (Norda MG K Vis) a 45"
4° Seid Lizde (Team Colpack)
5° Andrea Toniatti (Team Colpack) a 2'28"
6° Aleksandr Riabushenko (Team Soligo Amarù Palazzago)
7° Leonardo Basso (Selle Italia Cieffe Ursus)
8° Davide Gabburo (Zalf Euromobil Désirée Fior)
9° Paolo Totò (Norda MG K Vis)
10° Emanuele Favero (Us F. Coppi Gazzera Videa)

* Retrocesso a seguito delle scorrettezze in volata ravvisate dal Collegio dei Commissari di Gara

{youtube}_YCntnyglZ8{/youtube}

Non sono bastati 198 chilometri a decretare il vincitore della Astico-Brenta numero 91; la classica vicentina dell'8 settembre, andata in scena con partenza e arrivo da Maragnole di Breganze (Vi), ha premiato Nicolò Rocchi (Zalf Euromobil Désirée Fior) al termine di un'altra prova tutta coraggio e generosità.

1 DSC 061920 IN FUGA, FINALE A DUE - Il veneziano della Zalf Euromobil Désirée Fior dopo essersi inserito nell'azione di una ventina di unità che ha preso il largo nella parte centrale di gara lungo le rampe che hanno condotto il folto gruppo al via ai GPM del Valico della Fricca e dei Nosellari, infatti, è stato bravo ad agganciare l'azione a quattro che ha rilanciato l'azione negli ultimi 30 chilometri pianeggianti che hanno riportati i migliori verso l'anello conclusivo di Maragnole.

A piegare la resistenza degli altri protagonisti di giornata è stato, infatti, il quartetto composto oltre che da Rocchi anche da Orrico e Lizde (Colpack) e da Di Francesco (Norda). Dopo aver scavato un solco irrecuperabile per tutti gli altri, i quattro di testa hanno aperto le ostilità con una girandola di scatti e controscatti che hanno tenuto sulla corda il pubblico presente sul circuito finale di Maragnole.

Ad una decina di chilometri dall'arrivo ad allungare è stato il tricolore Davide Orrico, sulla cui ruota si è riportato prontamente proprio Nicolò Rocchi. Le ultime due tornate sono state un lungo testa a testa tra l'alfiere della Zalf Euromobil Désirée Fior e quello del Team Colpack che si sono presentati sul rettifilo d'arrivo per giocarsi il tutto per tutto allo sprint. Sulla linea d'arrivo è transitato per primo, per pochi millimetri, Orrico che ha preceduto così Rocchi ma il collegio di giuria ha ravvisato una scorrettezza del tricolore elite a danni di Nicolò Rocchi e, dopo un lungo consulto, dopo aver ascoltato le parti coinvolte e aver visionato il materiale fotografico e video a disposizione, ha deciso di retrocedere Orrico assegnando la vittoria a Nicolò Rocchi.

ROCCHI: "VITTORIA MERITATA" - "E' stata una gara dura ed intensa. Tutti abbiamo dato del nostro meglio per cercare di conquistare questa classica così prestigiosa, mi dispiace per quello che è successo sul rettifilo d'arrivo ma sono felice che la giuria lo abbia visto e abbia adottato i provvedimenti del caso" ha spiegato Nicolò Rocchi "Mi dispiace anche per Davide, che è un amico, ma purtroppo un contatto c'è stato e mi ha rallentato quel tanto che non mi ha permesso di vincere lo sprint. In volata io ho tenuto la mia traiettoria, lui è venuto verso di me. Dopo la corsa comunque ci siamo stretti la mano, da sabato si torna a correre e sono certo che avrà modo per rifarsi. Questa vittoria ci voleva per me e per la squadra: abbiamo corso con attenzione, sin dai primi chilometri abbiamo controllato tutte le fughe e tutto è andato come avevamo previsto prima del via. Credo che alla fine sia comunque una vittoria meritata da tutta la squadra".



Le squadre al via:
A.S.D. CICLISTICA MALMANTILE
A.S.D. CYCLING TEAM VALCAVASIA
A.S.D. LSM CYCLING TEAM
ASD GENERAL STORE BOTTOLI ZARDINI
CYBERTEAM BREGANZE GROUP
CYCLING TEAM FRIULI
GSC VIRIS MASERATI SISAL MATCHPOINT-CHIARAVALLI
MARCHIOL SAN MICHELE VETRI
NORDA - MG.K VIS
SELLE ITALIA-CIEFFE-URSUS
TEAM PALAZZAGO AMARU
U.S. F. COPPI GAZZERA VIDEA
VELO CLUB CREMONESE - GUERCIOTTI
ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR


Il percorso:
Maragnole, Mason, Marostica, Bassano del Grappa, Valstagna, Primolano, Levico, Valico della Frica, Bivio Nosellari, Arsiero, Piovene, Zugliano, Bivio S. Giorgio, Breganze, Thiene, Mirabella, Maragnole, Circuito finale di 5,4 km da ripetere 3 volte.

alt astico




Articoli simili

 


Articoli Recenti