Giro del Montalbano: Alvarez Penagos beffa Capone e Brovelli

Andrea Fin Domenica 17 Luglio 2016 Elitè-U23

Iscritti: 180   Partiti: 126  Arrivati: 62
tempo: 3h12'00"   134,4 km  Media: 42,000 km/h

Ordine d'arrivo:
1° Jhon Alvarez Penagos (Team Cingolani Senigallia)
2° Filippo Capone (Futura Team Rosini)
3° Giuseppe Brovelli (Gragnano Sporting Club)
4° Cristian Raileanu (Gaiaplast Bibanese) a 25"
5° Maxim Rusnac (Gragnano Sporting Club)
6° Gabriele Giannelli (Big Hunter Seanese)
7° Marco Bernardinetti (Ciclistica Malmantile)
8° Igor Scafidi (Sestese Etruria)
9° Dario Puccioni (Malmantile)
10° Mattia De Marchi (Cycling Team Friuli)

photo scanferla 119X0884Finale con tanto di beffa e polemica in quel di Bacchereto: in una giornata infuocata dall'estate toscana, infatti, a caratterizzare il Giro del Montalbano è stata una nutrita fuga che ha dettato il ritmo per buona parte dell'intera gara.

Nel finale, dal drappello degli attaccanti della prima ora, hanno allungato il passo Jhon Alvarez Penagos (Team Cingolani Senigallia), Filippo Capone (Futura) e Giuseppe Brovelli (Gragnano); mentre alle loro spalle il moldavo Cristian Raileanu (Bibanese) tentava una disperata quanto tardiva rimonta, in testa alla corsa si consumava uno splendido duello a tre con Capone e Brovelli a dare generose trainate e il colombiano di Medellin, classe 1994, Alvarez Penagos che sembrava mostrare alcuni segni di cedimento.

Nonostante il buon passo tenuto da Capone e Brovelli nella salita che conduce alla linea d'arrivo di Bacchereto, Alvarez Penagos è rimasto a 50 metri dai battistrada in attesa del momento propizio per lanciare il proprio spunto mortifero. L'occasione è arrivata puntuale ai 250 metri dal traguardo quando Capone e Brovelli già pensavano ad una volata a due e hanno visto sopraggiungere da dietro, già lanciato a forte velocità, il portacolori del Team Cingolani Senigallia. Sprint senza storia, dunque, sulla retta finale con il colombiano a braccia alzate nettamente davanti ad un infuriato Filippo Capone e ad uno sconsolato Giuseppe Brovelli.

Pochi secondi dopo, l'arrivo del moldavo Raileanu, anch'egli a braccia alzate nell'illusione di aver recuperato tutti gli attaccanti, regolando senza problemi ma con qualche rimpianto, il gruppo degli inseguitori.

da Bacchereto, Andrea Fin


Le squadre al via:
ARAN  CUCINE
CICLISTICA MALMANTILE
CYCLING TEAM VALCAVASIA
TEAM CINGOLANI SENIGALLIA
A.S.D. ZHIRAF
ALTOPACK EPPELA COPPI LUNATA
ACQUA & SAPONE TEAM MOCAIANA
BIG HUNTER SEANESE
CYCLING TEAM FRIULI
FIGROS CYCLING TEAM
FUTURA TEAM-ROSINI
GAIAPLAST-MAGLIFICIO L.B.-BIBANESE
GM EUROPA OVINI
GRAGNANO SPORTING CLUB
GS MALTINTI LAMP. BANCA DI CAMBIANO
LIFE TEAM ASD
MARCHIOL SAN MICHELE VETRI
PIESSE CYCLING TEAM
S.C. VIRTUS VILLA A.S.D.
SESTESE ETRURIA AMORE & VITA
TEAM PALAZZAGO AMARU
U.C. PISTOIESE
US FRACOR SEMETICA SPHERA
VEGA - ECO ELPIDIENSE ASD

Il percorso:
Bacchereto (Partenza Ufficiosa), Seano (Partenza Ufficiale), Casa Rossa, Poggetto, Poggio a Caiano, La Serra, Comeana, Stazione di Carmignano, Arrighi, Castelletti, Lecore_S.Angelo a L., Poggio a Caiano, Poggetto, Casa Rossa, Catena, Olmi, Valenzatico, Quarrata, Olmi, Catena, Casa Rossa, Seano, Bacchereto, Madonna del Papa, Carmignano, La Serra, Variante di Comeana, Poggio a Caiano, Poggetto, Casa Rossa, Seano, Carmignano, La Serra, Variante Comeana, Poggio a Caiano, Poggetto, Casa Rossa, Seano, Carmignano, La Serra, Variante Comeana, Poggio a Caiano, Poggetto, Casa Rossa, Seano, Bacchereto, Madonna del Papa, Carmignano, La Serra, Comeana, Stazione di Carmignano, Arrighi, Castelletti, Lecore, S.Angelo a L., Poggio a Caiano, Poggetto, Casa Rossa, Seano, Bacchereto (ARRIVO).

Articoli simili

 


Articoli Recenti