MEDIO BRENTA: nella bufera, doppietta Colpack

Elisa Domenica 10 Luglio 2016 Elitè-U23

Iscritti: 200 Partiti: 166 Arrivati: 24
Tempo: 4h28’30” 177,3 km Media: 39,620 km/h

Ordine d’arrivo:
1° Fausto Masnada (Team Colpack)
2° Mark Padun (Team Colpack) a 5”
3° Nicola Gaffurini (Norda MG.K Vis) a 16”
4° Michele Gazzara (Norda MG.K Vis) a 3’18”
5° Davide Orrico (Team Colpack) a 3’24”
6° Edward Ravasi (Team Colpack) a 3’26”
7° Cristian Raileanu (Gaiaplast Bibanese) a 3’49”
8° Ettore Carlini (Life Team) a 3’54”
9° Aleksandr Vlasov (Viris Maserati) a 4’02”
10° Jacopo Billi (General Store Bottoli Zardini) a 4’14”

Fausto Masnada (Colpack) vince una epica 31^ edizione del Giro del Medio Brenta, conquistando la classica padovano-vicentina al vertice del calendario internazionale organizzata dal Veloce Club Villa del Conte del presidente Michele Michielon e terza prova del Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata diretto da Pierluigi Basso.

Dopo il gremito e festoso raduno alla Ballan spa di Abbazia Pisani, la partenza alle 13 in un clima infuocato di 40° da Villa del Conte con un circuito di quattro giri (Villa del Conte, Marsango, Pieve di Curtarolo, Campo San Martino, San Giorgio in Bosco) di complessivi km. 63.5 km. e vari traguardi volanti e subito ritmi elevati con l'immediata fuga al km. 22 di 10 unità con altri 15 sopraggiunti allo splendido transito delle Mura di Cittadella al km. 72 di gara con un minuto di vantaggio sul gruppone.

Il plotone, segnando come da tradizione una vertiginosa media del tratto in pianura al limite dei 50 km./h, giungeva quindi in territorio vicentino a Belvedere di Tezze e Bassano del Grappa un gruppo ricompattato al km. 91.8 di San Michele cominciava lungo la sp 72 della Fratellanza la scalata dell'Altopiano di Asiago (Pradipaldo, Tortima, Fontanelle, Conco, Bocchetta Galgi) di notevole impatto tecnico-scenografico con i consueti ripetuti scatti.

La carovana si manteneva partecipe di oltre 60 unità fino all'inizio del triplice circuito in quota (Sasso, Stoccareddo con tre GPM, Campanella, bivio Sambugari, Valderochi, Gallio, Turcio di 25 km.) dove al km. 117 del primo transito a Sasso cambiava improvviso tutto lo scenario con la pioggia battente e al primo passaggio al traguardo di Gallio un intenso temporale con leggera grandine e repentino calo della temperatura a 17° C.

La corsa è proseguita sotto l'acqua con, negli ultimi due giri, la decisiva fuga a tre del duo "Colpack" Masnada-Paduin e Nicola Gaffurini (Norda MG.K Vis) inseguiti a un minuto da un drappello guidato dall'ex-vincitore 2015 Gazzara, demordendo solo all'ultima tornata. Volata finale in via IV Novembre a Gallio con doppietta bergamasca del Team Colpack e Gaffurini ottimo terzo attardato da una foratura a 10 km dall'arrivo.


Articoli simili

 


Articoli Recenti