Memorial Puccetti Emilio - Fucecchio - Fraz. Torre (Fi)

Antonio Mannori Sabato 16 Aprile 2016 Allievi

Ordine d’arrivo:
1° Francesco Della Lunga (S.C. Pedale Toscano Ponticino)
Km 59,500 in 1h25’ media km 40,765
2° Enrico Baglioni (S.C. Pedale Toscano Ponticino)
3° Matteo Boschi (S.C. Pedale Toscano Ponticino)
4° Jacopo Boschi (S.C. Pedale Toscano Ponticino)
5° Martin Marcellusi (G.S.Claudio Nereggi Anagni)
6° Alessio Riccardi (G.S. Pozzarello)
7° Niccolò Degli Innocenti (San Miniato Ciclismo)
8° Luca Roberti (Velosport Ferentino T.N.G.)
9° Alessandro Del Ry (G.S.Butese)
10° Francesco Soldi (G.S.Iperfinish)

Schiacciante trionfo della formazione allievi del Pedale Toscano Ponticino nel Memorial Emilio Puccetti-Mauro Neri per allievi, che nella piccola frazione di Caino a pochissimi chilometri da Fucecchio ha concluso la giornata ciclistica allestita dall’U.C. La Torre 1949 congiuntamente all’U.C. Empolese. Ha vinto e per il giovane aretino è il terzo successo stagionale, Francesco Della Lunga che ha dominato lo sprint di un gruppo di una quarantina di corridori dopo un tentativo in extremis operato da Del Nista e Boschi, neutralizzato dopo il triangolo rosso dell’ultimo chilometro. Dietro al quindicenne di Indicatore di Arezzo ben tre compagni di squadra, Baglioni, Matteo e Jacopo Boschi, e dopo un vivacissimo e combattuto finale di gara. Dopo gli juniores al mattino, questa gara pomeridiana con 148 partenti su cinque giri del medesimo circuito ha ricordato un apprezzato e bravo direttore sportivo come Emilio Puccetti ed uno sponsor Mauro Neri, primo tifoso di Diego Ulissi quando il livornese indossava la maglia dell’Empolese. La corsa allievi ha visto tra i suoi protagonisti il laziale Quagliozzi, Gocaj, quindi Degli Innocenti, Giorgio e nel corso dell’ultimo giro affrontato a gruppo compatto l’atteso Crescioli. A due Km e mezzo dall’arrivo l’allungo di Del Nista, la replica di Boschi ma il gruppo annullava anche questo attacco ed in volata Della Lunga era prorompente nello sfrecciare davanti a tutti con i suoi tre compagni nella scia dietro il “re dello sprint”. Un poker perfetto per la società aretina, un dominio anche negli allievi, come tante volte ha saputo fare in passato nella categoria esordienti con gli stessi atleti qui protagonisti.

Articoli simili

 


Articoli Recenti