7° Trofeo Memorial Antonj Orsani - Stabbia (Fi)

Redazione - Ciclismoweb.net Domenica 03 Aprile 2016 Allievi


Ordine d'arrivo:
1° Andreas Del Nista (G.S.Pozzarello Alessio Carni)
Km 43,200, in 1h14’15”, media Km 34,909
2° Lorenzo Colferai (Club Ciclo Appenninico 1907)
3° Dario Salvadori (Iperfinish)
4° Matteo Sasso (Casano Liguria)
5° Niccolò Degli Innocenti (San Miniato Ciclismo-Banca Cambiano)
6)Chiocchini; 7)Panariello; 8)Maestrelli a 12”; 9)Galli a 1’30”; 10) Venturini a 2’05”

Nel ricordo di una bella promessa del ciclismo toscano, il diciottenne pistoiese di Castelmartini Antonj Orsani rimasto ucciso durante una seduta di allenamento il 22 novembre del 2009 nei pressi di Vinci, si è svolta a Stabbia di Cerreto Guidi, la competizione riservata agli allievi, terza della stagione dopo Massa e Calenzano.

Teatro della gara il circuito di 3 Km e 600 metri ripetuto per dodici volte e comprendente l’impennata al termine della quale era posto il traguardo. Ha vinto Andreas Del Nista in volata su sette compagni di fuga.

Un successo meritato per l’esponente del sodalizio pistoiese del Pozzarello in quanto Del Nista non faceva parte della fuga risultata decisiva e nata al quinto dei dodici giri in programma. E qui quando il distacco del gruppo era ancora minimo, Del Nista ha preso l’iniziativa, ha lasciato il plotone e nel giro di 3 Km si è riportato sul plotoncino al comando dando il suo apporto fino alla fine come del resto gli altri componenti il piccolo convoglio tra i quali ci piace segnalare la generosità del pisano Chiocchini spesso a condurre.

I 12 passaggi dalla salita di via della Chiesa hanno provocato numerosi ritiri (dei 103 partenti soltanto 47 hanno tagliato il traguardo) mentre tra i fuggitivi nessuno ha provato ad allungare, e così è stata una volata finale a decidere la corsa. Perdeva qualche secondo nel finale l’empolese Maestrelli dl Velo Club per cui erano in sette a presentarsi in dirittura di arrivo e lo spunto vincente di Del Nista era perentorio nei confronti del bravo mugellano Colferai e del beniamino di casa Salvadori, ai quali toccavano i due posti d’onore. Ottima l’organizzazione curata dal G.S. Stabbia e dalla Iperfinish.

Di Antonio Mannori

Articoli simili

 


Articoli Recenti