6° Trofeo Tuttomop F.lli Spinelli - Monsummano Terme (Pt)

Antonio Mannori Domenica 13 Settembre 2020 Allievi

Ordine d'arrivo:
1° Federico Savino (Coltano Grube) 2h11'
2° Luca Cordovani (Pedale Toscano)
3° Flavio Serafini (Team Stradella)
4° Gabrio Salomone (Pol. Albergo Del Tongo) a 35”
5° Alessio Cristalli (Pedale Toscano)
6° Loreno Conforti (Iperfinish) a 39”
7° Niccolò Sitera (Fosco Bessi) a 59”
8° Andrea Stefanini (Donoratico Carli) a 1’12”
9° Filippo Ricci (Speedy Bike) a 1’30”
10° Mattia Cincinelli (Pedale Toscano) a 1’45”

Un bel podio per il Campionato Toscano allievi sul traguardo nella zona industriale di Monsummano Terme con tre atleti degno di occuparlo.

Ha vinto il titolo Federico Savino, sedicenne di Migliarino Pisano della Coltano Grube, uno dei grandi favoriti della corsa organizzata dalla Iperfinish e valida per il Trofeo Conad, per il Memorial Moreno Cipollini e per il Trofeo Tuttomop dei fratelli Marco e Luca Spinelli, i due principali organizzatori.

Un tracciato ottimo sul piano tecnico, che alla fine con la doppia scalata verso Montevettolini dal versante di via Bronzoli ha portato al traguardo soltanto 24 corridori dei 137 partenti, mossiere il presidente del Comitato Regionale Toscana Giacomo Bacci. La prestazione di Savino, un giovane di belle speranze di innegabili doti tecniche e atletiche guidato dai tecnici Puccini e Stefanucci, è stata perfetta sul piano tattico. Il pisano della Coltano Grube, società che nella sua storia vanta altri titoli regionali, ha risposto all’attacco del bravissimo Serafini al primo passaggio sulla salita sgretolando il gruppo e sulla testa sono rimasti in cinque (Savino, Serafini, Conforti, Cordovani, Sitera), diventati otto al passaggio dal traguardo a 17 Km dalla conclusione per il rientro di Salomone, Cristalli e Stefanini. Di nuovo in salita il più bravo ancora il brillante Serafini ma in discesa Savino recuperava gli 8” di ritardo accusati al gran premio della montagna imitato poco dopo dall’aretino Cordovani. Era il terzetto che volava verso il lungo ed ampio rettilineo di arrivo, dove Savino conteneva il tentativo di rimonta operato da Cordovani e si laureava con pieni merito campione regionale 2020. Encomiabile la prestazione di Cordovani, dotato di grinta, carattere, e che fino all’ultimo ha lottato per il successo. Il massese Serafini è stato il più forte in salita, propiziando l’azione decisiva al primo passaggio e poi tentando la soluzione solitaria al secondo. Un terzo posto più che meritato per lui.

Gli altri protagonisti sono elencati da un arrivo frazionato e dai pochi in rapporto ai partenti che hanno concluso la corsa. C’era molta attesa per Conforti, ebbene il ragazzo ha accusato una flessione nel finale, terminando in sesta posizione.

Articoli simili

 


Articoli Recenti